RADIOFREQUENZA ESTETICA

La RADIOFREQUENZA in medicina estetica è un trattamento non invasivo
che sfrutta l'azione di onde elettromagnetiche
per contrastare diversi tipi di inestetismi.

Più nel dettaglio, la radiofrequenza in medicina estetica trova applicazione nel trattamento di inestetismi del tempo, lassità cutanea, smagliature e perfino cellulite. La radiofrequenza in medicina estetica è una tecnica molto apprezzata, poiché consente di ottenere buoni risultati senza i rischi connessi ad interventi di chirurgia estetica, come lifting, blefaroplastiche o liposuzione.La radiofrequenza non è una tecnica impiegata solo in medicina estetica, ma anche nella medicina convenzionale. Strumenti che sfruttano la radiofrequenza vengono, infatti, utilizzati in ambito chirurgico (radiofrequenza ablativa) da moltissimo tempo. Inoltre, la radiofrequenza si è rivelata utile anche nel trattamento del dolore cronico.

tecar
ALYA

Ogni FREQUENZA produce effetti e stimoli diversi

Nella radiofrequenzabipolare , il manipolo utilizzato per trasferire le cariche elettriche alla cute e ai sottostanti tessuti contiene entrambi gli elettrodi, quindi contiene al suo interno sia il polo positivo che il polo negativo.Quando il manipolo è applicato sulla pelle del paziente, il passaggio delle cariche elettriche attraverso la cute produce energia termica (quindi calore) che si propaga attraverso l'epidermide e il derma. Questo tipo di radiofrequenza viene impiegata soprattutto per contrastare rughe e inestetismi del tempo a livello di viso, collo, mani.

CAPACITIVA e RESISTIVA

Nella radiofrequenza monopolare , invece, il manipolo dello strumento contiene solamente l'elettrodo positivo. Per consentire il trasferimento delle cariche elettriche, lo strumento è dotato di una piastra di ritorno che deve essere posizionata a contatto con la pelle in prossimità dell'area che si deve trattare. A differenza della radiofrequenza bipolare, quella monopolare è in grado di trasferire il calore più in profondità, raggiungendo il tessuto adiposo sottostante (ipoderma) ed esercitando un'azione benefica anche a questo livello. Per tale ragione, la radiofrequenza monopolare viene impiegata generalmente per contrastare la cellulite.

bi-one

Come agisce

Quando il calore attraversa l'epidermide e raggiunge il derma, qui provoca la denaturazione termica delle proteine che formano il collagene con conseguente accorciamento delle fibre che lo compongono e stimolazione dell'attività dei fibroblasti. I fibroblasti così stimolati non solo producono nuovo collagene che andrà a sostituirsi a quello vecchio e danneggiato, ma producono anche nuove fibre elastiche e nuovi glicosamminoglicani. A questo proposito, ricordiamo che questi componenti sono di fondamentale importanza per il mantenimento di una pelle tonica, soda e giovane.

Venerespa dispone di diversi elettromedicali che lavorano con RADIOFREQUENZA sia monopolare che Bipolare, dalla Biodermogenesi che ad oggi è in assoluto l'unico rimedio per le smagliature, ad Alya che lavora in simbiosi con altre tecnologie che è dedicato alla cellulite-tonicità e dimagrimento e la Tecar monopolare conosciutisimo in campo medico e fisioterapico per dolori muscolo-articolari, ma utilizzata anche in diversi trattamenti per il viso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi